MENU
Th1rteen R3asons Why. Quando la vita è in gioco - www.mockupmagazine.it

Th1rteen R3asons Why. Quando la vita è in gioco

“Come se la cava la gente senza fantasia?” Leggere Lucy Maud Montogomery

27 settembre 2017 Comments (6) Views: 11768 Letteratura

“Come se la cava la gente senza fantasia?” Leggere Lucy Maud Montgomery

Riprendere in mano, dopo tanti anni, l’eloquio e gli schemi narrativi di Lucy Maud Montgomery è come ritrovare una memoria, anche linguistica, che sembrava soggiacere in una remota parte della propria coscienza.

Legate, per molti, ai ricordi dell’infanzia (e alla famosa edizione giapponese in cartoni animati), le pagine di “Anne of Green Gables” (Anna dai capelli rossi in italiano) rivivono nell’edizione della BUR per ragazzi – anche nella meravigliosa serie Netflix – e non stenteranno ad affascinare i più grandi.

“Come se la cava la gente senza fantasia?” Leggere Lucy Maud Montogomery - www.mockupmagazine.itLa storia, forse, vi è nota: Anna Shirley, orfana della Nuova Scozia, dopo svariate peripezie arriva, per un mero errore, nella casa dei due anziani fratelli Marilla e Matthew. La storia di Anna è una storia di privazioni, di sofferenze, sia fisiche, sia morali, e dell’adattamento di una bambina tormentata in una casa estranea e in un tessuto sociale che all’inizio non è pronto ad accoglierla. La sua storia è dunque una storia di accoglienza che coinvolge istituzioni, insegnanti, ministri del culto e persone comuni. Non solo, anche una storia di emancipazione femminile e di accettazione di sé stessi, dei propri difetti e della propria capacità di trasformare questi ultimi negli strumenti per la propria crescita (e di attuare la propria rivoluzione umana, come direbbe Daisaku Ikeda).

Un Bildungsroman (romanzo di formazione) a tutti gli effetti in cui l’elemento didattico è forte e passa attraverso un vivido cinema mentale in cui la chiarezza di aggettivazione e la sicurezza nella composizione delle frasi svolgono un ruolo principale.

“Come se la cava la gente senza fantasia?” Leggere Lucy Maud Montogomery - www.mockupmagazine.itLa scrittrice, influenzata dalle esperienze personali, racconta i retroscena del suo libro, con il suo solito ritmo incalzante e coinvolgente, anche nel piccolo volume “Il sentiero alpino. La storia della mia carriera” (edito da flower-ed). Parlando della sua vita di scrittrice dichiara “non posso ricordare un tempo nel quale io non abbia scritto o nel quale io non abbia avuto la precisa intenzione di diventare una scrittrice. Scrivere è stato il mio scopo centrale attorno al quale si sono concentrati tutti gli sforzi, la speranza e l’ambizione della mia vita. Ho scritto delle descrizioni dei miei luoghi preferiti, le biografie dei miei molti gatti, cronache di visite fatte a luoghi e persone e questioni scolastiche e persino recensioni critiche”.

Come non invitarvi, in tempi di verità romanzata, a leggere di un romanzo vero in cui non solo le vicende della protagonista sono al centro della storia, ma anche la sua forte immaginazione?

Il processo creativo mentale, e spirituale, assume in Anna dai capelli rossi un ruolo centrale. È infatti la stessa protagonista a dire: “Fortuna che ho tanta fantasia, Marilla, mi sarà di grande aiuto in questo momento di tribolazione. Come se la cava la gente senza fantasia quando si rompe qualche osso?”.

By Matteo Tuveri

Tags: , , , , , , ,

6 Responses to “Come se la cava la gente senza fantasia?” Leggere Lucy Maud Montgomery

  1. Un articolo meraviglioso su una donna e scrittrice eccezionale! Complimenti davvero!

    • Redazione Redazione scrive:

      Se a dirlo è il traduttore non possiamo che essere lusingati. Grazie per la bella traduzione che ha permesso al nostro Matteo Tuveri di leggere con piacere dei contenuti così profondi.

  2. Complimenti scrive:

    Ho letto entrambi i libri e non sono propriamente un ragazzo (dall’alto dei miei quasi 50). Grazie per la bella recensione.

  3. Monica scrive:

    Conoscevo la storia della piccola Anna ma non mi sono mai fermata a riflettere su quanto fosse profondo il suo messaggio e su quanto fosse bella la storia della sua autrice. Lo leggerò

  4. LovelyLo scrive:

    La determinazione, la continua ricerca di ciò che si ama e lo sforzo per rendere utili anche le difficoltà. Queste cose rendono la scrittrice, e il personaggio di Anna, veramente eroine e esempi.

  5. Roberto Losti scrive:

    Tuveri lo seguo ogni tanto e ogni volta ci regala riflessioni su aspetti della realtà, o su libri, che è difficle trovare da altre parti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>