MENU
Elizabeth Stacey, danzatrice, coreografa, e attrice - www.mockupmagazine.it

Elizabeth. Di leggerezza, ritmo e accoglienza

Finchè lei non ci separi, Commedia di Lisa Zedde e Mauro Sollaii

22 settembre 2019 Comments (0) Views: 151 Spettacolo, Teatro

Finchè lei non ci separi. Una coppia in musica e parole

Finché Lei non ci separi” è una commedia – dal sapore agrodolce – scritta e interpretata da Lisa Zedde e Mauro Sollai, con la regia di Andrea Zucca e il commento musicale originale (e dal vivo) del Maestro di chitarra Andrea Andrillo.

Intrepidi monelli a Cagliari, Rassegna i Grandi Autori del Teatro nostri contemporaneiIl racconto urbano di una coppia scoppiata, capace di ritrovare nell’ironia, e nelle difficoltà, il senso dello stare insieme è approdato il 21 settembre (dopo numerose repliche) al Centro di Produzione per lo Spettacolo “Intrepidi Monelli” di Cagliari (IX Edizione della rassegna I grandi autori del teatro nostri contemporanei) fra gli applausi del pubblico, le risate e qualche sospiro di innamoramento (perché i personaggi resistono alla diffidenza iniziale e convincono fino ad esistere veramente).
I protagonisti della commedia si incontrano dal terapeuta per una seduta di terapia di coppia che, pur non arrivando mai a svolgere, inizieranno in quella sala d’attesa sospesa fra la incomunicabilità sclerotizzata, i ricordi, il gatto Amsicora, che li aspetta a casa davanti alla TV, gli amici (e la suocera) al telefono e un grosso problema che non è bene svelare a chi legge.

Il testo – frizzante e mai noioso – è il protagonista di questo elegante lavoro teatrale che, forse, risente un po’ del dosaggio di certi tempi (l’equilibrio fra i silenzi e il parlato non è mai semplice sulla scena), ma che offre senza dubbio una prova autoriale di livello importante. Aggettivi, battute, ossimori, reiterazioni e ironia ricordano gli alterchi milanesi, in salsa cagliaritana fra Sandra e Raimondo (o fra Gilberto e Tiziana di L’amore è eterno finché dura, 2004) e appassionano per la tendenza a rispecchiarsi nel rapporto di due individui contemporanei: nevrotici (alla Verdone), etichettati dalla società (ma insofferenti) ai ruoli e desiderosi di comunicare.

Le musiche del cantautore Andrea Andrillo, già conosciuto per il percorso musicale difficilmente omologabile (Forse Sognare, una canzone contenuta nel suo lavoro Uomini, Bestie ed Eroi, del 2018, ha fatto da teaser al film Mark’s Diary, di Giovanni Coda), raccontano le difficoltà della coppia e quella sottesa ma prepotente necessità degli esseri umani a voler trovare una nuova dimensione nella riscrittura dei rapporti interpersonali.
La dinamica fisica fra i protagonisti è ben riuscita: sono complementari, convincenti e commoventi. Piacciono al pubblico, sono a tutti gli effetti la storia che raccontano.


By Matteo Tuveri

 

Immagine di copertina: Lisa Zedde e Mauro Sollai, Intrepidi Monelli©

 

Tags: , , , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Privacy Policy