MENU
Festival dell'Economia di Trento 2018

Festival dell’Economia di Trento. L’essere umano al centro.

La casa de las flores, Netflix©

15 agosto 2018 Comments (0) Views: 106 Editoriale, Spettacolo

¡Adelante Netflix! Veronica, Emanuelle e Brays all’assalto

Ci siamo occupati altre volte delle serie TV del network digitale americano più famoso e non potevamo, anche questa volta, tacere su alcune new entry in casa Netflix. Le novità che vi segnaliamo sono tante e tutte Made in America Latina e Spagna. Tutte ad alto tasso di talento (recitativo e non solo), tutte in lingua originale per non perdervi sfumature e ironia (per i meno avvezzi con lo spagnolo o il portoghese segnaliamo l’ottima sottotitolatura).

Paquita Salas

Racconta la storia di una ormai non più famosa agente di spettacolo alle prese con la sua ambizione di scoprire nuovi talenti e con la necessità di sbarcare il lunario. Insieme a lei la sua fedele assistente Magüi Moreno. La protagonista è interpretata dall’attore Brays Efe, che da vita a una grassa e agguerrita manager di mezza età. La commedia è in realtà nata come web serie sulla piattaforma Flooxer (prodotta da DMNTIA) ed è poi stata acquistato da Netflix nel 2017 con la produzione di Apache Films). La sigla ¡Ay Paquita!, divertente e orecchiabile (“Todos te quieren, todos te buscan Paquita) è composta da Alberto Jiménez e Antonio Poza e interpretata da Alberto Jiménez e, per la seconda serie, Rosalía Vila e Sergio Dalma. Frizzante e irriverente nei confronti del mondo dello spettacolo e della società globale e spagnola in particolare, Paquita Salas offre una regia (Javier Calvo e Javier Ambrossi) scoppiettante, una recitazione irruente e una fotografia e un montaggio insoliti che non vi lasceranno indifferenti. L’eroina della storia, alla ricerca della notorietà per le sue aspiranti star, affronterà sfide personali, incontrerà divi della TV e farà incursione anche nella piazza più famosa del pomeriggio di Canale 5, quella di Puente Viejo.

Samantha!

La serie nasce nel 2018 come prima commedia brasiliana prodotta da Netflix. Nel cast Emanuelle Araújo, Douglas Silva, Sabrina Nonato e Cauā Gonçaves. La protagonista, reduce da un’infanzia di lustrini come piccola soubrette e attrice, riesce a stento a superare un passato ingombrante e a buttarsi nuovamente nella mischia insieme ai due figli e al marito, ex calciatore caduto in disgrazia dopo una lunga detenzione. Samantha! racconta con vivacità le rivalità, le illusioni e i meccanismi (social) dello star system televisivo e dei legami che esso ha con il mondo dello sport e del calcio in particolare. Divertente, spregiudicata, romantica e cinica quel tanto che basta per appassionare.

La casa de las flores

Ultima, ma non per importanza, la serie messicana che vede protagonista la diva per eccellenza Veronica Castro, che arriva sullo schermo Netflix con rinnovata verve. Il mito messicano dagli occhi di gatto interpreta il ruolo di Virginia, matriarca di una composita famiglia, composta da tre figli, marito, amanti e figli illegittimi, che gestisce una rinomata boutique di fiori (La casa de las flores). Oltre il suo mondo perfetto, dall’altra parte della città, il suo esatto opposto. Come in uno specchio, la famiglia “perfetta” della protagonista scopre i suoi antieroi. Personaggi senza etichette e finzioni che, oltre la scorza, si rivelano essere identici al loro doppelgänger. Ma l’odio è il rifiuto saranno duraturi? Per La casa de las flores importanti riflessioni sulla famiglia, la norma sociale, l’amore e l’unità con una regia strepitosa (Manolo Caro), sceneggiatura (Monika Revilla, Mara Vargas, Gabriel Nuncio e Manolo Caro) e dialoghi piccanti. A completare una fotografia spiazzante e moderna.

By Matteo Tuveri

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Privacy Policy