MENU
Andrea Camilleri

Di quelli della stirpe dei giganti

Le viole recise, Casa Editrice Il Sextante, Prefazione di Matteo Tuveri

Le viole recise. La silloge poetica presentata alla Casanatense...

Teatro Villoresi di Monza, Stagione 2019-2020 - www.mockupmagazine.it

3 settembre 2019 Comments (0) Views: 241 Senza categoria

Una stagione spumeggiante al Villoresi di Monza

Saranno Marisa Laurito e Fioretta Mari a inaugurare con “Due donne in fuga” la spumeggiante stagione del Villoresi di Monza il 12 e 13 ottobre

Il teatro, con la sua elegante forma semicircolare, sorge nel centro storico, a pochi passi dall’Arengario e dal Duomo, si avvale della Direzione artistica di Gennaro D’Avanzo e si presenta al suo pubblico, per la stagione 2019-2020, con una ventaglio di commedie brillanti, spettacoli di cabaret e musical per le famiglie.

Teatro Villoresi di Monza, Stagione 2019-2020 - www.mockupmagazine.it

Il 14 dicembre è la volta di Gianfraco Jannuzzo con “Recital“, che racconterà una Sicilia amara, dolce e sorprendente fatta di ricordi, risate, sentimenti e spunti di riflessione.

Il 29 febbraio e il 1 marzo “Sul lago dorato“, con Sandra Milo, Gianfraco D’Angelo e Fiordaliso. La commedia di Ernest Thompson racconta la vita di un professore in pensione che per i suoi ottant’anni decide di ospitare la figlia e il nipote nella sua villa. Le tensioni generazionali fra zio e nipote e la ricchezza dei dialoghi portano alla mente la pellicola di cui furono protagonisti Henry Fonda e Katherine Hepburn e si avvale di dialoghi ricchi e intensi.

Teatro Villoresi di Monza, Stagione 2019-2020 - www.mockupmagazine.itIl 18 e il 19 aprile toccherà a Pino Strabioli, Sabrina Knaflitz e Barnaba Bonafaccia con “Carta straccia“, che mette in scena le vicende di due fratelli un po’ ingrigiti dalla vita e dal lavoro che, sulla scia di un Sessantotto rivoluzionario, vivranno anche loro giorni sorprendenti.

il 23 e il 24 novembre calcherà il palcoscenico Maurizio Colombi, con la regia di Teo Teocoli, in Caveman (l’uomo delle caverne): una travolgente performance, che vanta un grande successo nella sua versione originale, che parla di rapporto di coppia, della  vita moderna e delle piccole infinite nevrosi che caratterizzano quest’ultima.

il 25 e 26 gennaio è di scena Luigi Pirandello con il suo “L’uomo, la bestia e la virtù“, con Giorgio Colangeli e Pietro De Silva. Il 14 e 15 marzo è la volta del balletto con il Boléro di Maurice Ravel, eseguito dal Balletto di Milano. Dulcis in fundo, il 9 e il 10 maggio sarà Gennaro Cannavacciuolo, con l’orchestra dal vivo e tutta la sua verve e affabulazione, a concludere la stagione. Con “Concerto a Domenico Modugno“, Cannavacciuolo offrirà al pubblico del Villoresi una vera e propria perla dello spettacolo, densa di storia, sentimenti, musica e pathos.


By Redazione

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Privacy Policy