MENU
Grace_Kelly, Metro-Goldwyn-Mayer (Public domain)

Foulard – Mille e un nodo

Au Cabanon-Marseille - Tutti i Diritti riservati ©

Au Cabanon, piccole delizie di porcellana

Foto ©Love Retrò, Capsule Collection 2014/2015

21 dicembre 2015 Comments (0) Views: 1560 Luoghi, Moda

Love Retrò. La rinascenza del gusto

«Vivere vintage è come un soffio di cipria: polveroso ma chic». Questo il motto di Alice Tolu, fashion designer e titolare del negozio Love Retrò in Via Sulis 26 a Cagliari che a soli 32 anni vanta un ricchissimo curriculum nel campo della moda.
Dopo il liceo, lascia Cagliari per recarsi a Milano e frequentare l’istituto Marangoni dove dopo 4 anni consegue il diploma di fashion designer. Nel frattempo Alice concilia studio e lavoro: il suo più grande desiderio è entrare nel mondo della moda. Viene a contatto con stilisti come Marras, Cavalli e Armani lavorando per le loro sfilate. Dopo aver conseguito il diploma comincia un percorso ricco di esperienze nel campo della moda prima come assistente nell’ufficio stile dello stilista Alessandro De Benedetti e poi per il brand Exté. Lavora anche come stylist per importanti fotografi fino ad arrivare alla casa di moda dello stilista spagnolo Rafael Lopez, per cui lavora nell’ufficio prodotto. L’importante esperienza formativa presso la maison spagnola di Lopez, la porterà in seguito alla redazione italiana di Glamour, per cui collaborerà alla realizzazione dell’allegato Details dedicato agli accessori.

Foto ©Love Retrò, Capsule Collection 2014/2015

Foto ©Love Retrò, Capsule Collection 2014/2015

E’ il 2010 e per Alice è un anno di svolte e cambiamenti. Forte della sua esperienza lavorativa, decide di tornare Cagliari. Il suo progetto è insolito e originale: portare nella sua città un negozio vintage di un certo tipo. Già perché c’è l’errata concezione di associare tutto ciò che è vintage all’usato. Niente di più sbagliato. Nasce così Love Retrò il 24 Novembre del 2010, negozio in cui si trovano abiti e accessori vintage a partire dagli anni ‘20 fino agli anni ’80. Per citarne alcuni: elegantissimi foulard di Hermes, borse Chanel da collezione borse italiane di Ape Venezia, Roberta di Camerino confezionate da artigiani fiorentini. Capi e accessori che Alice reperisce nei suoi viaggi (almeno 4 all’anno) in tutta Europa e attraverso accurate ricerche. «Il vintage è la base solida per creare qualcosa di innovativo, la spinta per andare avanti nel presente» ed è proprio dal vintage che nascono altre due idee: il temporary shop e il suo brand Love Retrò.

 

 

Foto ©Love Retrò, Capsule Collection 2014/2015

Foto ©Love Retrò, Capsule Collection 2014/2015

Nel settembre 2013 nasce l’idea unire al vintage le nuove tendenze creando uno spazio del negozio per il Temporary Shop. L’idea del temporary shop nasce negli stati uniti e nel regno unito e la concezione del “negozio a tempo” è recentissima ed Alice è la prima ad aver portato questa tendenza a Cagliari. Ogni tre mesi uno spazio del suo negozio, ospita nuove tendenze del mondo creativo moderno. Stilisti, giovani designer, artigiani e creativi, hanno così la possibilità di avere uno spazio espositivo per poter presentare le loro creazioni e farsi conoscere. Idea che ha fatto spargere la voce tra creativi e artigiani sardi e non, facendo aumentare le richieste di partecipazione.
Temporary Shop e non solo. A febbraio 2014 è nata la prima capsule collection Spring summer 2014, progettata da Alice e realizzata da Martina Senis, giovane sarta cagliaritana molto preparata e competente. «La collezione si intitola Renaissance », ci spiega Alice, «che mi piace tradurre con rinascenza perché si rifà come concetto alla primavera e perché attraverso il mix & match rivisito il vintage dando un tocco di modernità». La seconda Capsule, invece, presentata a novembre 2014, si ispira all’Oriente e presenta un mix di stoffe ispirate a Bali e linee blasè.

 

Foto ©Love Retrò, Capsule Collection 2014/2015

Foto ©Love Retrò, Capsule Collection 2014/2015

Ed è proprio attraverso questo nuovo modo di interpretare il vintage che nascono i suoi vestiti di seta con motivi floreali abbinati a spolverini di lana jackard a motivi geometrici.

«Insomma da qui non si esce somigliando ad una cartolina color seppia», continua Alice. Entrare nel suo negozio è come entrare nel paese delle Meraviglie. Ad accompagnare la clientela nel viaggio tra vintage e moderno, un insolito Bianconiglio: il suo cagnolino Gastone, jack russel di 7 anni che con i suoi bau festosi, accoglie tutti. Gli occhi si perdono in quelle meraviglie e l’animo stabilisce subito un contatto empatico con la delicatezza e l’eleganza.

by Giulia Marini

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Privacy Policy