MENU
Coccodi il dolce e il salato, Yogurt, semi di chia, granola e frutta

Coccodi il dolce e il salato

Ravioli dolci

Ravioli dolci

Entrée, insalate d'estate

14 marzo 2015 Comments (0) Views: 1008 Cucina, Luoghi

Un ristorante di gusto: Le Jardin Gourmand, Auxerre (Borgogna)

Vitello e ortaggi, Chef Pierre Boussereau

Vitello e ortaggi, Chef Pierre Boussereau

 

 

Restaurant Le Jardin Gourmand

56 boulevard Vauban, 89000 Auxerre

È possibile prenotare telefonicamente o on-line

Sito web: www.lejardingourmand.com

Nel cuore della Borgogna, a un’ora e mezzo da Parigi, si nasconde un ristorante di qualità. Si chiama Le Jardin Gourmand. Idealmente situato sulle strada verso Auxerre, a due passi delle vigne impiantate nel periodo del regno di Enrico IV, il ristorante propone una cucina moderna, con prodotti scelti con pazienza e finezza dallo chef Pierre Boussereau.

Aragosta con funghi champignon, Chef Pierre Boussereau

Aragosta con funghi champignon, Chef Pierre Boussereau

Nel menù, carne, pesci, frutti di mare, formaggi, dessert e trecento tipologie di vino. I sapori si mescolano con delicatezza con l’unico obiettivo di far vibrare letteralmente i sensi. Lo chef effettua la sua attenta scelta fra prodotti di stagione, coltivati nel suo orto o acquistati nei mercati della regione, esclusivamente dai coltivatori diretti. Egli mette sulla sua tavola anche i prodotti acquistati nei suoi viaggi intorno il mondo, dall’Europa e dal Giappone. I piatti che nascono dalla sua immaginazione sono al servizio del piacere quasi proustiano del cliente. Ogni piatto fa esplodere mille sapori, accompagnati dal piacere estetico della presentazione del piatto e dal bon ton dell’apparecchiatura.

 

 

Suite de desserts, macarons, torta, madeleine, financier, pâte de fruit, fruit déguisé, Chef Pierre Boussereau

Suite de desserts, macarons, torta, madeleine, financier, pâte de fruit, fruit déguisé, Chef Pierre Boussereau

Il servizio è impeccabile, condotto con sapienti mani dal maestro Olivier Laplaine, che accoglie i clienti con una gentilezza e un sorriso capaci di far sentire subito a proprio agio. La sua conoscenza delle lingue di tutto il mondo aiuta di certo ad accrescere quel senso di benessere che sentiamo quando entriamo. L’eleganza della sala contribuisce in modo uguale al piacere della degustazione: mobili moderni ma “really confortable”, quadri di artisti contemporanei scelti con cura, lo spazio è ampio, comodità e intimità senza doversi per forza sfiorare. C’è anche una terrazza dové è assai bello prendere il caffè o il tè al sole in primavera o in autunno, o pranzare e cenare in estate. Un luogo di delizia dove è caldamente consigliabile fare un’esperienza gastronomica da ricordare a lungo.

By Tiphaine Martin


Immagine di copertina: Entrée, insalate d’estate, Chef Pierre Boussereau

 

Tags: , , , , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>